Hanamizuki (ハナミズキ, Hanamizuki - May your love bloom a hundred years)

Regia di Doi Nobuhiro Di 17 Marzo 2011

Love story tradizionale tratta da una canzone di successo di qualche anno fa (sai che roba!). Tanto perché non ci fossero equivoci, è stato aggiunto il sottotitolo "May your love bloom a hundred years".

250px-Hanamizuki-p1

Hanamizuki (ハ ナミズキ, Hanamizuki - May your love bloom a hundred years). regia: Doi Nobuhiro; sceneggiatura: Yoshida Noriko; interpreti: Aragaki Yui, Ikuta Toma, Yakushimaru Hiroko, Kimura Yuichi, Matsushige Yutaka; durata: 128'; prima: 21 agosto 2010.

Link: The Reel Bits.com
PIA: Commenti: 3,5/5  All'uscita delle sale: 69/100

1 stella mezzo

Love story tradizionale tratta da una canzone di successo di qualche anno fa (sai che roba!). Tanto perché non ci fossero equivoci, è stato aggiunto il sottotitolo "May your love bloom a hundred years". 

Due fidanzatini di un paese dell'Hokkaidō si debbono separare perché lei va a studiare a Tōkyō mentre lui resta a casa a fare il pescatore. Distacco, lontananza, nuove attrazioni, incomprensioni, matrimoni, lutti. Poi un paio di botte decise alla logica e al buon senso riportano le cose sul loro scontato cammino. Forzature cromatiche da cartolina, recitazione fra l'atono e l'urlato. La starlet e cantante Aragaki Yui è carina ma nulla di più. Il regista, Doi Nobuhiro, è uno specialista di strappalacrime. Suoi sono Ima, ai ni yukimasu (Be with You), tratto dal best seller di Ichikawa Takuji, e Nada sōsō (Tears for You), ma almeno in quest'ultimo il commento musicale era della voce suadente di Natsukawa Rimi. [Franco Picollo]

Cerca recensione

Sonatine

Appunti sul cinema giapponese contemporaneo

Questo portale raccoglie recensioni critiche di film e documentari giapponesi realizzate da un gruppo di appassionati.

Area Riservata