Suggestioni

L'intervista che segue è comparsa originariamente sull'Asahi Shinbun (pagina Opinion) del 15/2/2014. Ringraziamo l'Asahi Shinbun e Kore-eda Hirokazu per la loro gentile disponibilità e per l'autorizzazione alla pubblicazione in lingua italiana. L'intervista non può essere riutilizzata senza l'autorizzazione dell'Asahi Shinbun.

Di , 17 Marzo 2014

Abbiamo incontrato Wakamatsu Kōji a Il Vento del Cinema, la manifestazione curata da Enrico Ghezzi che ormai da qualche anno si avvale della splendida cornice dell’isola di Procida (2007).

Di , 20 Ottobre 2012

La scomparsa improvvisa di Wakamatsu Kōji ha lasciato attoniti tutti gli appassionati di cinema giapponese e di cinema in generale. Ci piace ricordarlo in due modi.
Il primo è quello di pensare alla sua figura di venditore di girandole nel cortometraggio Kaze di Sono Sion. Se non l'unica, è una delle sue rare comparse in qualità di attore e il suo profilo che si staglia sul ciglio di una collina contornato da girandole rosa che ruotano rimane nella mente.
Il secondo è quello di ripubblicare un'intervista effettuata da Matteo Boscarol nel 2004, nel corso della quale Wakamatsu ha parlato a ruota libera su vari temi.

Di , 18 Ottobre 2012

L'opus cinematografico che Tsukamoto Shin'ya è andato a creare nei più di vent'anni di attività, si è sempre caratterizzato per un'attenzione ed una cura estrema per la fotografia e l'uso e la scelta dei colori.

Di , 04 Maggio 2012

Venticinque anni di Giappone a Torino.
Il cinema giapponese al Torino Film Festival negli “anni Rondolino” (1981-2006) 
(トリノ:日本映画の25年間

Di , 07 Febbraio 2012

Se quella giapponese è stata la più importante cinematografia asiatica, in grado di competere sul piano della qualità col cinema dei maggiori paesi occidentali, lo si deve anche alla solidità della sua struttura industriale, a un sistema di studi modellato su quello hollywoodiano e fondato su una struttura verticale, in base alla quale ogni singola compagnia esercitava la propria attività nell’ambito della produzione, della distribuzione e dell’esercizio.

Di , 02 Gennaio 2012

New Trends in Japanese Documentary
An exclusive interview with Fujiwara Toshifumi

by Matteo Boscarol
Di , 28 Dicembre 2011

Il 7 giugno, Koreeda ha partecipato a Tokyo a una anteprima speciale per la stampa estera del suo ultimo film Kiseki (I Wish). Dopo la proiezione ha risposto alle domande dei giornalisti. Ecco una sintesi della conversazione.

Di , 09 Giugno 2011

A prima vista nei film di Koreeda (almeno fino a Kūki Ningyo (Air Doll) del 2009) l’argomento amoroso/erotico sembra essere una sorta di tema-fantasma, qualcosa che può eventualmente coinvolgere i personaggi mentre si stanno occupando di altro (memoria, perdita di persone care, conflitti generazionali…).

Di , 02 Giugno 2011

Quelli che seguono sono tre brevi film (ciascuno non supera i 30 minuti) accomunati dal nome di Shinomiya Hidetoshi come direttore della fotografia. Tre opere molto diverse l’una dall’altra, ma ognuna, a suo modo, degna di nota. Sono state presentate al Nippon Connection 2011 di Francoforte nella sezione Nippon Visions.

Di , 16 Maggio 2011

In attesa dell’uscita in DVD di Akunin (18 marzo 2011) di Lee Sang-il, uno dei film  giapponesi più apprezzati del 2010, traduciamo qui la recensione di Martha P. Nochimson per la rivista Cineaste.

Di , 31 Gennaio 2011

Koreeda Hirokazu è un regista di primo piano del cinema giapponese contemporaneo, anche se  meno noto di altri (Kitano, Tsukamoto, Miike, Kurosawa Kiyoshi) perché piuttosto lontano dal cinema di genere, dai miti della cultura pop giapponese, da quella dimensione estrema, che sono spesso alcune delle ragioni che determinano il successo di molti film presso certi strati di pubblico, e in particolare di quello che fa più tendenza, il pubblico giovanile.

Di , 22 Gennaio 2011

Cerca recensione

Sonatine

Appunti sul cinema giapponese contemporaneo

Questo portale raccoglie recensioni critiche di film e documentari giapponesi realizzate da un gruppo di appassionati.

Area Riservata