Il tatuaggio del drago: l'inferno è il destino dell'uomo

Di 24 Gennaio 2015

(Shōwa zankyoden: Shinde moraimasu 1970) di Makino Masahiro
'MICHIYUKI'

Scena topica del cinema yakuza classico è la camminata dell'eroe verso il luogo del combattimento finale dove si compirà il suo destino. Da solo (1), o in compagnia dell'amico fedele (2), verso cui getterà uno sguardo di complice passione (quasi omosessuale, 3), il suo ultimo 'viaggio' è tradizionalmente accompagnato da una melodica canzone che ne esalta lo stoico eroismo. Altri momenti chiave del 'michiyuki' sono quello in cui gli eroi si legano al polso la spada con cui combatteranno (4) e si denudano la schiena tatuata (5), simbolo del loro essere yakuza. Nessuno meglio di Takakura Ken e Ryō Ikebe ha incarnato lo spirito del 'michiyuki' (termine con cui nel kabuki si indicava il viaggio verso il suicidio dei due amanti).

Cerca recensione

Sonatine

Appunti sul cinema giapponese contemporaneo

Questo portale raccoglie recensioni critiche di film e documentari giapponesi realizzate da un gruppo di appassionati.

Area Riservata